giovedì 25 aprile 2013

il 24 di Aprile [di Carlo Coppola]


Una lacrima per i morti
e per il mio cuore ferito,
la pazienza e il sangue scorrono ebbri, insieme,
il 24 di Aprile.

Una lacrima per le aiule bagnate di sangue,
la santa armonia di cieli e di terre
per il mare che congiunge e divide
il 24 di Aprile.

Una lacrima per i cieli
che videro tutto e non vennero giù
dall'orrore e dallo sgomento
il 24 di Aprile.

Una lacrima per ogni spada
e campana a morto
chi vide e chi sa
non ha smesso di urlare.

E' il disgusto dell'umanità bella,
che ieri si illuse e oggi mi illude
il 24 di Aprile.