venerdì 13 aprile 2012

Il “Barbiere di Siviglia” di Maazel e Krief il 17 aprile al Teatro Petruzzelli di Carlo Coppola

da http://www.lsdmagazine.com/il-barbiere-di-siviglia-di-maazel-e-krief-il-17-aprile-al-teatro-petruzzelli/10425/

Di: Carlo Coppola
Barbiere di SivigliaSi è tenuta a Bari la conferenza stampa di presentazione del Barbiere di Siviglia che debutterà al Teatro Petruzzelli il 17 aprile 2012 alle 20:30. All’incontro coordinato dal Commissario governativo prof. Carlo Fuortes, tra i più preparati operatori nell’ambito dello spettacolo dal vivo presenti in Italia, hanno partecipato il direttore d’Orchestra Lorin Maazel, il regista Denis Krief, gli assessori Gianluca Paparesta per il Comune di Bari, Nuccio Altieri per la Provincia di Bari eSilvia Godelli per la Regione Puglia. I tre assessori hanno dichiarato come sempre la piena collaborazione delle loro istituzioni al rischiaramento del difficile momento finanziario della Fondazione e del teatro Petruzzelli, ed hanno plaudito e ringraziato il prof. Fuortes e tutte le maestranze per il grande sforzo di professionalità e dedizione mostrato.
In particolare Silvia Godelli ha ribadito che il teatro deve ritornare ad essere un punto di forza della cultura italiana ed europea e mostrarsi aperto ad un “viaggio nella cultura” alla ricerca di nuove sfide e in grado di proiettarsi verso il futuro. A questo appello hanno risposto prima l’assessore Paparesta e poi il vicepresidente Altieri che hanno rilanciato la necessità di un cammino comune. Altieri in particolare ha rilanciato l’idea di una governance che richiamando assieme i vari soci fondatori, soprattutto quelli istituzionali, proponga un più chiaro e forte insieme di buone pratiche atte ad ottimizzare le tutte risorse disponibili a disposizione, non solo quelle economiche e finanziarie. Il cammino comune, sottolineano in definitiva i tre assessori, deve essere improntato a lasciar indietro le polemiche e le speculazioni d’ogni genere sul teatro e la sua passata gestione. Occorre invece riprendere a parlare di musica e d’arte.
Barbiere di SivigliaGli elementi artistici presenti e la tenuta di questa edizione del Barbiere di Sivigliapurtroppo emergono in modo assai marginale da questa conferenza stampa, nonostante i continui inviti del commissario Fuortes a discutere dell’opera in questione. Le poche indicazioni sulle modalità dell’allestimento, per quanto assai insoddisfacenti, sono venute dal direttoreMaazel e dal regista Krief entrambi acclamatissimi e corteggiatissimi dalla scena internazionale. Entrambi hanno ribadito il loro personale piacere di lavorare con coro, orchestra e maestranze di grande livello e dalla forte disciplina.
Krief, che oltre alla regia si è occupato personalmente della scelta di scenografia, costumi, e luci ha narrato brevemente come l’allestimento da lui curato per il Teatro Lirico di Cagliari più di dieci anni fa era nato quasi per gioco, tra amici e che di quella esperienza egli non aveva quasi nessuna memoria scritta, la sua ammirazione per il prof. Fuortes lo ha spinto ad accettare la scommessa barese. Dello stesso tono anche la breve dichiarazione del maestro Maazel che ha rimarcato come tutti si siano dati molto da fare in pochissimo tempo ottimamente coordinati dallo stesso commissario. Fuortes dal canto suo ha invitato il pubblico e gli ha addetti ai lavori a non guardare a questa edizione del Barbiere, quale un allestimento al risparmio, e meno che mai dal punto di vista artistico ma come ad un grande sforzo di ottimizzazione che ha fatto risparmiare 300 mila euro alle casse del teatro Petruzzelli. Questi soldi permetteranno un maggior agio economico per la gestione e per i futuri progetti.
Foto di Carlo Cofano