venerdì 16 novembre 2012

Riflessioni al di là dell'Ulivo [di Carlo Coppola]



Abbiamo cavalcato
la poesia, 
scavato alberi
e tappeti di calce.
Il tempo 
confonde pensieri grami
scorpora,
e sconfessa, ogni destino.
Metto al netto di me 
stesso il mondo,
mi privo poi dei miei pensieri.
Questo di tanta speme oggi ci resta.
Non vogliamo quello che non siamo.

Massacro di parole 
passa
per semi e segnali nel vento
lanciati in tracce
di insoliti respiri