lunedì 22 ottobre 2012

IO PUZZO... Una risposta ad un Vile


"IO PUZZO...      [thanks to Giada B.

Io Puzzo ... di lava, di tufo, di ortobotanico, di golfo e di isole, di mare e pure di cozze, di ragu' e di dolci fatti in casa, di pizza, di almeno tre castelli, di solfatara, di canzoni cantate a squarcia gola nel traffico, di frutta e verdura non geneticamente modificata, di serate buttate in una piazza, di sporcizia e di disordine logico, di genuinita', di caffe', di una tradizione musicale, di sole, di scogli e pure di frittura, di bambini che giocano a pallone in mezzo alla strada, di ingiustizie, di precarieta', di generosita', di fiducia nel prossimo e di ingenuita',di salite e discese, di vicoli, di chiese, di "a Maronn' T'accumpagn'", di una citta'sotterranea, di panieri calati dai balconi, di pane quotidiano, di andate a tre sul motorino, di inventiva ed adattamento, della domenica, di allegria, di panni stesi ad asciugare fuori e non dentro una stanza...di bidet e di identita', eppure e'tutta questa puzza, e non solo, che da profumo alla mia vita!"