giovedì 10 maggio 2012

Soliloquyo di Carlo Coppola





Eccetto passioni altalenanti,
qui non si vista volare una mosca.
Offese ce ne sono state
oltre i sensi
superiori a qualsiasi avvenire.

   *****

Così si muove l'oggetto dell'Essere
finalmente si ricompongono i Fati
e se ne rassegnano le dimissioni,
autogestiti,
in proteste di fili d'erba rubate
al soliloquio con Dio.