venerdì 22 ottobre 2010

Carlo Coppola secondo Carlo Coppola



Si è formato presso l'Università di Bari prima come studente in Lettere, poi come Dottore di Ricerca in Italianistica, alla corte di Grazia Distaso, occupandosi di "Sacre Rappresentazioni in Puglia e Campania del XVII secolo" ed in particolare di Onofrio Giliberto da Solofra.

Al contempo non ha mai abbandonato alcuni importanti argomenti di ricerca personale quali la società nelle province napoletane tra Sei e Settecento, rileggendo:
- Lorenzo Valerij (editore e drammaturgo)
- Paolo Antonio Di Tarsia (Storico Conversanese)
- Roberto Nuti (biografo)

Accanto a questa ha seguito una linea otto-novecentesca composta da:
- Maria Giuseppa Guacci (poetessa napoletana risorgimentale),
- Carlo Emilio Gadda e le sue peregrinazioni,
- Hrant Nazariantz (poeta armeno esule in Puglia)

Parallelamente ha frequentato laboratori teatrali e cinematografici condotti, tra gli altri, da:
- Werner Herzog
- Robert McNeer,
- Andrea Renzi (icona del teatro di ricerca)
- Francesco Carofiglio, di cui è stato assistente e attore per la realizzazione dello spettacolo
collettivo "Passages"
- Paolo Nani,
- Ian Algie,
- Enzo Toma, per cui è stato anche attore in "A la carte"
- Mariano Dammacco di cui è stato assistente alla messa in scena per "La notte in cui Orfeo e Dracula si diedero Battaglia"

Ha realizzato alcune drammaturgie tra cui:

- "Lectura Gaddi" di e con Carlotta Vitale e Marina Dammacco,
- "La fine di Marat" regia di Carlotta Vitale,
- "Dramma per Oligarchia e Spettatore solo" regia di Andrea Cramarossa, con se stesso e
Mariangela Dragone,
- "Ipo-tèsi U.A.S.E. (un omaggio a Tadzeus Kantor)", regia propria e con Umberto Zolla.
- "Un Castello per Sancho Panza" regia e interprete Andrea Cramarossa.

In qualità di videomaker, ha diretto:
- "Teresa, la cadenza è voluta" con Anna Terio
- associato alla regia di Andrea Costantino in "The Golden Age, un cortometraggio di quartiere".

E' autore di alcune sceneggiature tra cui:
- "Aldo Moro: Una passeggiata invernale"
- "Un viaggio celeste-terrestre di Vittorio Bodini".
- "3x1- Amore: tetralogia per attori soli"
- "Nor Arax: una storia senza memoria"

Ha collaborato tra gli altri come assistente con:
- Mimmo Mongelli, per l'organizzazione del Levante Film Fest,
- Pierluigi Ferrandini come assistente alla regia,
- Francesco Lopez e Oz film alla preparazione e realizzazione casting e realizzazione di
cortometraggi pubblicitari.
- Mario Fiorentino alla realizzazione di alcune edizioni della rassegna barese "Sentieri nel
Cinema".

Ha all'attivo inoltre:
- un master di formazione come Addetto Stampa
- uno stage presso l'associazione nazionale critici cinematografici
- il ruolo di giurato per la rivista "Ciak" alla mostra del cinema di Venezia 2006.