domenica 4 luglio 2010

Poesie di Giorgio Caproni

Deus absconditus

Un semplice dato:
Dio non s’è nascosto.
Dio s’è suicidato.

(Da Bisogno di guida, 1972)


I pugni in viso

“La morte non mi avrà vivo”
diceva. E rideva,
lo scemo del paese,
battendosi i pugni in viso.

(Da Allegretto, 1978)

Sulla staffa

«Me ne vado,» disse.
«Quello che vi lascio, è tutto
quello che mi porto via.
Statemi sani. Abbiate
cura di voi, più di quanta
di me non ne ho avuta io.
me ne vado dove,
da tempo, già se n’è andato Dio».

(Da Versi fuori sacco, 1979)