domenica 18 ottobre 2009

Per scrivere [by Carlo Levi]



thaks to Cladia Di Carne


Per scrivere, bisogna avere la morte
dietro la porta, in attesa.
Entra, spia dalla spalla la mano
che fa segni sulla carta, sospesa
a quel filo nero, così forte
che si dimentica, e si allontana.

Per scrivere bisogna avere la vita
dentro le porte, sorpresa
imprevedibile del presente
impiumata d’amore, gloria e collana
di braccia tenerissime, e sì ardita
da fare di quel filo una sorgente.