mercoledì 31 dicembre 2008

Auguri per la fine dell'anno

A poco più di un'ora dall'inizio di un nuovo anno di era volgare.
Passa il tempo e siamo tutti troppo presi dalla necessità di voler apparire per ciò non siamo e per quello che non vogliamo. C'è chi ha un piede di sei dita e vessa agli esami,
c'è chi abbaia alla notte credendosi un lupo,
c'è chi ozia fino alla fine dell'anno,
c'è chi balla oggi e forse domani sarà seduto sulla sua cassa da morto,
c'è chi governa le Università e tutti gli enti dello Stato confondendo la res publica con la res privata. (Consiglierei di lapidarle, tali meretrici)
Il mondo è bello perché è vario diceva un vecchio proverbio... altri usavano quelle parole banali per giustificare le proprie magagne.