venerdì 22 giugno 2007

Sera in casa davanti alla Tv

Dopo settimana di assidua scrittura prendo una pausa di due giorni. Qui fa caldo. Un caldo umidissimo. Anna parte per un provino e si reca a Torino da sua sorella. Merda ad Anna. Così si dice nel mondo dello spettacolo quando c'è una replica o un provino importante. Il caldo aumenta la colonnina di Mercurio sale. Mercurio stesso sale. Alla tv Pippo Baudo stava per avere un infarto perchè uno intervistato da Corrado Augias insinuava che il figlio di Moana Pozzi non era figlio della stessa ma di un incesto tra la sorella e un altro componente della famiglia. Ci sono alcuni lavoratori negri che piangono davanti alle telecamente e alcuni bianchi grassi e sudatissimi intervistati dal un giornalista. Oggi si dice uomini di colore. Ma ognuno di noi ha un colore. Io non sono razzista. Ma dire neri o scuri o uomini di colore mi sembra ridicolo. I lavoratori scavano nelle miniere i bianchi sputacchiano e parlano. Su rai 2 un incontro di box ai fori imperiali di roma, dalla platea un gruppo di donne gridano fino a farsi sentire dai microfoni "BUTTALO GIU'". La televisione va così. C'è anche Piero Chiambretti che intervista Roberto Cavalli. Del resto è tutto un pullulare di gelati, cosce varie ed eventuali. E per finire anche Ricucci che nel programma di Mentana racconta la sua volontà. Ognuno dice la sua. E' la nostra libertà, la nostra democrazia. Viva l'Italia, Viva la Repubblica

Thanks for photo to Anna Terio