lunedì 14 maggio 2007

Venti disegni di Kahlil Gibran (a cura di Francesco Medici)

KAHLIL GIBRAN, Venti disegni, a cura di Francesco Medici, Edizioni Giuseppe Laterza, Bari 2006.
Noto al grande pubblico soprattutto per il suo capolavoro letterario Il Profeta, il mistico Kahlil GibranVenti disegni (Twenty Drawings), raccolta di acquerelli uscita nel 1919 a New York, è l’unico libro d’arte pubblicato in vita dall’autore. Rimasto finora inedito in Italia, il prezioso volume torna oggi alla luce carico di suggestioni insieme estetiche e spirituali, ricco di un fascino indissolubilmente orientale e occidentale. Kahlil Gibran, poeta tra i più amati al mondo, come pittore attende ancora una piena scoperta e una definitiva consacrazione. (1883-1931), libanese di nascita e statunitense di adozione, studiò arte a Parigi e fu un pittore di straordinario talento. Le sue tele, paragonate da Auguste Rodin alle opere visionarie di William Blake, sono state esibite in alcuni dei più prestigiosi musei e gallerie d’America, d’Europa e del Medio Oriente.

Ringrazio per la preziosa informazione il prof. Daniele M. Pegorari