venerdì 30 marzo 2007

Sai dov'è l'isola di Akdamadar ?....


Il dialogo fra Turchia e Armenia potrebbe ricominciare dalle porte di una chiesa. Ieri a Van è stata riaperta la chiesa sull’isola di Akdamar, dopo un restauro durato due anni. E di fianco al ministro della Cultura turco Atilla Koç, vicino al Patriarca armeno di Istanbul Mesrob II, c’era anche una delegazione proveviente da Erevan. Una cerimonia breve, essenziale e iniziata con l’esecuzione dell’inno turco. Ma dietro questa ennesima dimostrazione del forte nazionalismo turco di nasconde un gesto dal forte valore simbolico. La chiesa di Santa Croce sull’Isola di Akdamadar, sul lago Van, infatti, è uno dei luoghi dove si è consumato nel 1915 quello che la comunità armena e internazionale chiama «genocidio», una definizione da sempre rifiutata dalla Turchia.