martedì 30 gennaio 2007

Libertà di Opinione e di espressione



"Nessuno può penalizzare le opinioni differenti".

Lo ha ricordato il Patriarca Armeno di Costantinopoli, Mesrob II, alle autorità turche, durante il funerale del giornalista Hrant Dink.
Mesrob II ha ricordato il giornalista ucciso come "un uomo coraggioso generoso, sentimentale e per questo pieno di amore verso tutti, a partire dai bambini fino alla terra turca che riteneva essere la sua patria con tutto il cuore", e ha aggiunto "Molti conoscono Hrant solo come un famoso giornalista ed intellettuale, ma pochi sanno la sua passione per i bisognosi, i più fragili e indifesi in lui identificati negli orfani.
Lui stesso, cresciuto e vissuto dall'età di otto anni nel nostro orfanotrofio qui ad Istanbul, ha cercato poi per tutta la vita di aiutare gli orfani perché non si sentissero soli e abbandonati".
Il Patriarca, sempre in prima linea nella tutela della minoranza armena in Turchia, ha inoltre invitato al dialogo fra le parti.